Energie rinnovabili l’Italia si prepara al secondo boom

Il primato in Europa, poi tre anni di frenata nella diffusione di eolico e solare. Ma la nuova Strategia energetica nazionale promette il 43% in più delle fonti alternative entro il 2022. Vantaggi e difficoltà di un grande progetto

Per l’energia pulita in Italia è arrivata l’ora della seconda ondata. Dopo la formidabile spallata che, tra il 2004 e il 2014, ci ha portato in cima alla classifica europea e gli ultimi anni di brusca frenata pagati con la perdita di migliaia di posti di lavoro, la nuova Sen (Strategia energetica nazionale) rilancia.

Continua a leggere su Repubblica:

 

se l’articolo ti piace condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.