Amianto, la strage continua

Gli edifici bonificati sono appena 6.869 su un totale di 265.213, un totale sottostimato perché il censimento è ancora largamente incompleto. Gli incentivi per la rimozione sono stati sospesi. Le discariche sono troppo poche e troppo piene. E’ questo il desolante quadro della situazione amianto, vietato dal 1992: una strage che continua a costarci 6 mila morti l’anno. Sono i numeri che emergono dal dossier “Liberi dell’amianto? I ritardi dei Piani regionali, delle bonifiche e delle alternative alle discariche”, realizzato da Legambiente e presentato alla vigilia della giornata mondiale delle vittime dell’amianto che si celebrerà domani, il 28 aprile.
Continua a leggere su Repubblica

se l’articolo ti piace condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.