Il bosco dimenticato e l’import di pellet illegale. “In Italia non capiamo il valore degli alberi”

Il bosco dimenticato e l'import di pellet illegale. "In Italia non capiamo il valore degli alberi"

Il nostro paese ha il record mondiale di importazione di legna da ardere. L’invasione di biomassa e pellet illegali da Bosnia e Romania è tra le prime cause della deforestazione nei boschi del Nord Europa

ROMA – Abbiamo i boschi, che si sono allargati fino a occupare il 39% del territorio italiano, quasi 12 milioni di ettari. Abbiamo delle buone leggi che evitano i tagli selvaggi e dovrebbero – almeno in teoria – bloccare le importazioni di legname ricavato con sistemi distruttivi. Dunque sarebbe logico utilizzare in modo sostenibile le nostre aree verdi ed evitare il massacro di quelle meno protette. Sarebbe logico ma non succede.

Continua a leggere su Repubblica:

 

 

se l’articolo ti piace condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.